Eu Debate on the ground, che cos’è?

Articolo pubblicato il 30 aprile 2009
Articolo pubblicato il 30 aprile 2009
Eu Campaign on the ground è l’esperienza giornalistica più importante di cafebabel.com per il 2008/2009.

Foto d'archivioOgni mese, questa iniziativa mette insieme quattro redattori e un fotografo, tutti babeliani, che vengono inviati per quattro giorni in una città europea per realizzare dei reportage dal sapore “glocal” e politicamente “piccanti”. Ogni Eu Debate on the ground è accompagnato da un dibattito fra i giornalisti che vi partecipano e la società civile, un’incontro dove vengono messe sul piatto le questioni cruciali al centro delle prossime elezioni europee del giugno 2009.

Fino al momento delle elezioni queste squadre di reporter percorreranno in lungo e in largo il continente per raccontare agli (e)lettori europei com’è la vita nelle capitali europee, quali sono le questioni politiche fondamentali e le preoccupazioni dei cittadini. Il risultato? Un dossier mensile in sei lingue pubblicato su cafebabel.com con un taglio giovane e irriverente: una finestra intelligente sulla vita quotidiana delle città che più amate.

La voce dei partecipanti

«Eu Debate on the ground è il modo ideale per perfezionare la propria tecnica giornalistica. Una volta tornati a casa(Foto: Pablo Martínez Cousinou), dopo questa esperienza all’estero, non ci si fa più prendere dal panico quando si deve fare un’intervista o un reportage nel proprio paese. Serve anche a rendersi conto di quanto sia facile cavarsela anche in una città e in una lingua che non sono le nostre». Soili Semina (Finlandia), ha partecipato all’ultima edizione di Berlino. «Grazie a questa iniziativa, ho capito che se si vogliono scrivere degli articoli su un paese straniero, la cosa migliore è andarci di persona, per conoscerne la realtà e la popolazione. La mia settimana a Bruxelles in compagnia della nostra equipe di giornalisti mi ha dimostrato che si può imparare sin dal primo istante. È vero che ci portiamo sempre appresso il nostro bagaglio culturale, ma lo arricchiamo con uno spirito giornalistico puro!». Clara Fajardo (Spagna), ha partecipato all’ultima edizione di Bruxelles.

«Eu Debate on the ground è un’esperienza unica che mi ha permesso di incontrare altri giornalisti e studenti di giornalismo e imparare dal loro stile e dalle loro idee». Sandra Wickert (Germania), ha partecipato all’ultima edizione di Praga.