E leuro di chi è?

Articolo pubblicato il 12 agosto 2002
Pubblicato dalla community
Articolo pubblicato il 12 agosto 2002

Attenzione, questo articolo non è stato ancora editato, né pubblicato in alcun gruppo

Ultima parte dellintervista a Giacinto Auriti, il giurista abruzzese ideatore della teoria del valore indotto della moneta. La guerra del sangue contro loro continua, ma per vincerla altro che Euro: ci vuole la democrazia integrale

Giacinto Auriti si definisce un contadino che fa il professore universitario per hobby. Ha elaborato una nuova teoria monetaria in grado di fare la sintesi tra destra e sinistra, riscrivere la storia degli ultimi secoli, risolvere i problemi della globalizzazione

Sembrerebbe uno scherzo, se non fosse tutto vero. A Guardiagrele, 18.000 abitanti sulla Majella, la nuova moneta è stata sperimentata e si parla già di un manifesto per un nuovo sistema globale fondato sulla giustizia monetaria.

Cafebabel.com ha raggiunto il prof. Auriti, che ci ha spiegato la sua teoria in una tipica osteria abruzzese, tra partite a tressette ed un ottimo caffè. Ecco la fine della nostra intervista.

Cafebabel.com: Da poco leuro è nelle tasche di centinaia di milioni di persone. Lei cosa ne pensa?

AURITI: Ho fatto una diffida alla BCE ad astenersi ad emettere Euro. Nessuna norma stabilisce di chi sia la proprietà dellEuro. Quando cera la riserva aurea, la Banca centrale poteva dire: La moneta è mia, perché la riserva è mia!. Ma la BCE non ha riserve. Siccome non si sa chi è il proprietario, la BCE non può emettere moneta.

Cafebabel.com: Ma lEuro circola lo stesso

AURITI: Visto che la BCE ha emesso moneta io ho pubblicato un proclama per lo sciopero dei debitori. Io non pago debiti in Euro né alle banche né al fisco.

Cafebabel.com: Quindi un giudizio negativo sullEuro

AURITI: Gianni Agnelli ha dichiarato la sua intenzione di attuare degli interventi strategici per salvare la FIAT. Che vuol dire questa espressione?

La parola strategico attiene al mondo della logica dei bambini, perché gli strateghi ragionano con mezzi logici elementari. La strategia è lintelligenza del bambino.

Possiamo semplificare dicendo che la FIAT oggi è in crisi per mancanza di soldi. Quando la moneta era emessa dalla Banca dItalia, la FIAT ne controllava il pacchetto di maggioranza. Quindi si stampava moneta: la cassa integrazione ne è un esempio. La cassa integrazione non è un salario, ma reddito, perché si ricevono soldi senza lavorare. Ma i soldi della cassa integrazione venivano da chi li stampava e distribuiva, cioè dalla Banca dItalia.

Mentre in Italia Agnelli era qualcuno, con la nascita della BCE la FIAT è diventata una goccia nel mare e non può disporre dei soldi con la stessa facilità di un tempo. Ecco che la differenza esistente tra moneta nominale e moneta doro risiede nel fatto che la moneta nominale è emessa da pochi avventurieri, come ha detto Marx.

Cafebabel.com: Ha parlato di un libro

AURITI: Nel mio libro dimostro che Mussolini e Marx vanno molto daccordo. Mussolini parlò della guerra del sangue contro loro. Marx con altre parole diceva la stessa cosa, mettendo sotto accusa il capitalismo finanziario della Banca dInghilterra.

Naturalmente questo mio libro fa scandalo. Molti mi danno del fascista. Io non sono fascista, perché è troppo poco. Basta!

La guerra del sangue con loro continua. Io non posso continuare a perdere. Per vincere ci vuole la democrazia integrale. Il popolo non deve avere solo la sovranità politica. Ma anche quella monetaria: la proprietà della moneta allatto dellemissione.

Io uso con i cosiddetti democratici la lotta giapponese. Sono un cultore di lotta giapponese: usare la forza dellavversario per batterlo. La parola più gonfiata in politica è la parola democrazia. Io sono democratico, ma a condizione che il popolo non abbia solo la sovranità politica, ma anche quella monetaria. Sennò siamo tutti camerieri dei banchieri.

Cafebabel.com: Del resto troppo spesso le novità politiche vengono tacciate di fascismo dalla politica ufficiale.

AURITI: Ecco in che senso non sono fascista perché è troppo poco! La parola democrazia è diventata mia, nel senso di democrazia integrale, altrimenti rischiamo di vivere solo in una usurocrazia.

Fine