Davide "Shorty" Sciortino: Live at home

Articolo pubblicato il 07 dicembre 2015
Articolo pubblicato il 07 dicembre 2015

Davide "Shorty" Sciortino ha incantato il pubblico palermitano festeggiando con la sua città l'ingresso alla finale di X Factor del 10 dicembre. Noi c'eravamo e vi raccontiamo le emozioni di un show che ha visto protagonista la città di Palermo. 

Un vero e proprio bagno di folla ha accolto ieri pomeriggio, in piazza Verdi, accanto al Teatro Massimo, Davide "Shorty" Sciortino. Il giovane cantante palermitano, tra i finalisti di X Factor, non si è risparmiato regalando alla sua Palermo emozioni in musica.

Il racconto

Tra la gente, in attesa già dalle 16 (il concerto era previsto per le 17) c’è chi tiene in mano quel volantino, affisso in moltissimi negozi e locali palermitani, con impressa la faccia di Shorty. La speranza è quella di averlo autografato. Ci sono tantissimi bambini, ragazzini, ma anche adulti pronti ad immortalare con una fotografia il talentuoso cantante dalla folta chioma riccia. C'è una ragazza di 14 anni, Federica, venuta dalla provincia di Palermo che ha fatto di tutto per esserci: «Non potevo mancare. Davide è bravissimo. Sono sicura vincerà X Factor, lo merita». Tutto è pronto: alle 17:20, col ritardo da star, Shorty sale sul palco e la piazza improvvisamente viene illuminata dai tanti cellulari pronti ad immortalare il momento.

"Siete fantastici, ma non sono abituato a tutto questo"

Tra le grida appassionate dei fan, si eleva la sua My soul trigger, il brano che sta spopolando sul web, inno d’amore alla sua città, abbandonata ma mai dimenticata. I fan conoscono già a memoria il testo. Davide ringrazia ripetutamente il pubblico, ripetendo più volte: «Ragazzi siete fantastici, ma credetemi non ci sono abituato». La piazza è già calda e il secondo pezzo, A change is gonna come di Sam Cooke, viene accolto con un boato. Davide si muove, salta in quel piccolo palco come un funambolo, si diverte insieme al suo pubblico. Shorty vuole condividere questo momento speciale con la madre, che viene invitata a salire sul palco. È il momento più emozionante e commovente: come in un lento, Davide la stringe a se mentre canta la struggente Vedrai Vedrai di Luigi Tenco. Poi, ancora una volta, è il turno del pubblico che accompagna Davide in un classico della musica italiana rivisitato in chiave reggae, L’italiano di Toto Cutugno, con quell’urlato "Lasciatemi cantare!", che per Davide sembra un sogno ormai esaudito. Ma le emozioni non finiscono qui. Shorty chiama sul palco per duettare con la sua compagna, Alba Plano. Volto conosciuto per aver partecipato ai provini di questa edizione di X Factor. L’intesa tra i due è totale, e il pubblico ne sottolinea la bellezza dell’esibizione con un fragoroso applauso.

"​Ho una finale da vincere"

In chiusura Davide lancia un monito alla sua Palermo e ai palermitani: «​Informatevi sempre se in qualche locale si tiene un concerto. Da voi deve partire il cambiamento culturale, dobbiamo alimentarlo giorno per giorno. La musica senza di voi non è nulla e Palermo ha una grande potenzialità».

Prima di lasciare la scena, Davide ritorna alle origini con quel rap che mai ha abbandonato, cantando un pezzo dei Combomastas, una band palermitana di cui faceva parte durante gli anni al liceo. Lasciare quel palco è difficile. Il pubblico lo reclama, lateralmente c’è chi si sporge per avere un autografo. Davide ne firma tantissimi, ma poi chiude dicendo: «Ragazzi starei qui con voi per ore, ma stasera ho l’aereo per Milano. Ho una finale da vincere». L’urlo del pubblico ha il sapore di un in bocca al lupo enorme e di un sostegno che non mancherà mai.

Palermo ha scoperto un talento che mette d’accordo tutti e giovedì, siamo sicuri, la Sicilia sarà incollata alla tv per tifare il suo nuovo idolo. 

via flickr slideshow.