Dal Bollywood Christmas al classico mercatino

Articolo pubblicato il 08 dicembre 2006
Pubblicato dalla community
Articolo pubblicato il 08 dicembre 2006

Attenzione, questo articolo non è stato ancora editato, né pubblicato in alcun gruppo

Da Bruxelles a Budapest, tutti i mercatini natalizi più ‘in’ d’Europa. Per un week-end coi fiocchi.

A Bruxelles per un Natale tutto europeo

Anche a Natale la capitale belga, sede di numerose istituzioni europee, ne approfitta per scommettere sull’Europa. Anche dal punto di vista culinario. Il glogg scandinavo, il glühwein (vin brulé) tedesco, il famoso pudding inglese: qui si può assaggiare tutto quello che gli europei adorano. Con le sue 240 casette di legno, il più grande mercatino di Natale del Belgio occupa l’intero centro storico di Bruxelles e la Grande Place. Ogni mezz’ora, sulla facciata del municipio, vengono proiettate immagini natalizie, accompagnate da effetti di luce e da musica. Chi ha bisogno ancora di un po’di movimento per smaltire le ipercaloriche braciole o i temibili waffeln al cioccolato può tentare la sorte sulla pista di pattinaggio sul ghiaccio lunga ben 100 metri alla fine del mercatino.

Il mercatino natalizio di Bruxelles si tiene dal 1° dicembre 2006 al 1° gennaio 2007.

A Budapest, un calendario dell’avvento contemporaneo

Il mercatino di Natale, sulla piazza Vörösmary, riserva un’attrazione particolare. Dal 1° dicembre uno dei più begli edifici della piazza si trasforma in un gigantesco calendario dell’avvento. Ogni pomeriggio, alle 17, viene aperta una finestra della facciata della casa Gerbeaud. Dietro appare la riproduzione di un’opera di un artista contemporaneo. Alla festosa apertura della porticina fanno da sottofondo effetti luminosi e sonori, così come una brass band. Le originali opere d’arte si potranno in seguito ammirare nella galleria Gerbeaud Harmincad.

Il mercatino natalizio di Budapest è aperto ogni giorno fino al 1° gennaio 2007.

A Tallin, chiacchierate con Babbo Natale

Lo scorso anno, grazie ai suoi 65 stand, il mercatino che si tiene nel centro medievale di Tallin ha potuto raggiungere un record: ben 350 000 visitatori colpiti dallo spirito natalizio si sono recati a zonzo nella capitale estone. E due terzi di loro erano stranieri. E non a caso. Nel 2003 il mercatino natalizio era stato eletto migliore evento turistico dell’anno.

Al centro della piazza municipale, Babbo Natale si è personalmente costruito la sua capanna sotto il gigantesco abete. A quanto dicono gli organizzatori, i visitatori possono chiacchierate con lui, salutare le sue renne o consegnare una lettera con i propri desideri all’ufficio postale natalizio. Per fortuna, solo alla fine del mercatino si saprà se tali desideri sono stati realizzati oppure no.

Il mercatino natalizio di Tallin apre ogni giorno fino al 25 dicembre.

In Lussemburgo, appuntamento con San Nicola

Mentre Babbo Natale indugia sul Baltico, San Nicola visita il cuore dell’Europa. Secondo il sito ufficiale del mercatino natalizio lussemburghese, sarebbe sbarcato alla stazione centrale il 3 dicembre alle 14. In compagnia del suo fedele compagno di viaggio, Père Fouettard, San Nicolò giungerà alle 14.55 al mercatino in Place de Paris. Qui, insieme a numerosi visitatori, potrà visitare il Krëschmaart e gustare un Bratwurst, salsicciotto arrostito, o un Kartoffelpuffer, una frittella di patate gratinate.

Il Krëschmaart è aperto fino al 24 dicembre.

A Bath tra Natale indiano e teatro

In modo assolutamente puritano, nella città inglese di Bath il mercatino di Natale finisce già il 10 dicembre. Il mercatino, che si tiene dal 2001, è una delle più importanti attrazioni di questa splendida cittadina di origine romana, riconosciuta patrimonio culturale dell’umanità. L’intrattenimento è assicurato: sul palcoscenico principale gli attori si avvicendano ogni 40 minuti. Il programma va da Latin and modern jazz a canti di natale con accompagnamento di fisarmonica, fino a Doctor of Magic che con ogni sorta di trucco incanterà il suo pubblico inebriato dal vin brulé. Non può mancare l’angolo multiculturale: di questi tempi esiste perfino il Bollywood Christmas, dove è possibile comprare decorazioni natalizie provenienti dall’India, ispirate alla festa della luce Diwali. Chi non si fa tentare dalla magia del mercatino natalizio né trascinare dai vicoli profumati, prima della visita può informarsi su internet sul programma teatrale. Niente viene lasciato al caso: Plan your visit! come dicono gli inglesi.

Il mercatino natalizio di Bath si tiene ogni giorno fino al 10 dicembre.

Foto di Palais d'hiver (Brussels)

Chreschtmarkt.lu (Luxemburg)

Bath Christmas Market (Bath)