Cosa farai il 29 aprile? Con l'isterismo per il royal wedding, aumentano i repubblicani europei.

Articolo pubblicato il 28 aprile 2011
Articolo pubblicato il 28 aprile 2011
Essendo una britannica residente in Germania, molta gente mi ha chiesto che cosa pensassi a proposito dell'imminente matrimonio reale d'Oltremanica. La maggior parte delle persone è rimasta sorpresa o addirittura delusa, quando ho spiegato che non avrei guardato il matrimonio, ma al contrario avrei invitato gli amici ad unirsi a me nell'evitare la celebrazione del royal wedding.

Che farà la maggior parte degli europei il 29 aprile? Ci sono molte possibilità: alcuni guarderanno il royal wedding seduti sul divano con in mano una tazza di tè; alcuni addirittura viaggeranno fino a Londra per intravedere qualcosa del matrimonio e vedere se il vestito sia all'altezza della spesa pubblica; alcuni ne saranno indifferenti e andranno al pub; altri ancora faranno una campagna per abolire la monarchia una volta per tutte.

I privilegi non sono stati aboliti

Quest'ultima iniziativa repubblicana non è così sparuta come potreste pensare. Mentre le ricerche degli ultimi anni indicano che solo il 18% circa (Ipsos Mori) della popolazione britannica è a favore dell'abolizione della monarchia, negli ultimi quattro anni è stato registrato un aumento del 50% del numero dei sostenitori della campagna dei repubblicani britannici. Ciò suggerisce che questo matrimonio reale possa sfociare in meno apatia e più attivismo diretto nei confronti della politica britannica.

Pictured, 'Zhou Minwang who came up with the idea for the Princess Diana Engagement Ring, a replica produced by his MingWang Jewelry Factory in Yiwu, Zhejiang, China'

Quindi cosa lega il matrimonio alla politica inglese? Questo è il tipo di domanda che si innalza da parte della gente dei "non m'importa" (quando vengono interrogati sulla monarchia). Questi "non m'importa" provengono dalle persone che saranno nel pub il 29 aprile e che spesso dicono cose come "non mi interesso della famiglia reale, tuttavia non sta facendo alcun male".

London's Regent StreetTra le altre ragioni, la monarchia rappresenta l'eredità politica del nostro paese, il quale si vanta di essere la democrazia più antica del mondo, ma che pone ancora il potere nelle mani di quelli che sono nati in certe famiglie. Ciò non si riferisce solo ai membri della famiglia reale che ottengono certi ruoli chiave, come il Principe Andrea che è diventato Rappresentante Speciale del Regno Unito per il Commercio Internazionale e per gli Investimenti, ma anche ai sempre presenti Pari con titolo ereditario nella House of Lords, la seconda camera del Parlamento britannico. Questi sono due semplici esempi dello stesso tipo, in cui gli aristocratici continuano ad esercitare potere assoluto, sia che sia ottenuto via linee ereditarie o tramite accumulazione di ricchezza. E siccome rappresenta il simbolo primario di questo mondo, dove i diritti di nascita e di potere si passano ancora di padre in figlio, la monarchia rimane un enorme ostacolo nel passaggio verso la politica progressista.

Con questi temi, la Campagna Repubblicana non sta solo sperando di vedere alcuni dei suoi nuovi sostenitori per le strade il 29 aprile, ma potrebbe portare alcune delle persone fuori dai pub o addirittura giù dal divano. Il sostegno non è atteso solamente da parte dei britannici; il 30 aprile a Londra si svolgerà un incontro dell'Alleanza dei Movimenti Repubblicani Europei per lanciare i loro piani per un'Europa libera dalla monarchia. Quindi il matrimonio costerà ai contribuenti britannici diversi milioni di sterline, ma se portasse a un aumento di consapevolezza da parte del popolo circa il significato della monarchia in Europa ai giorni nostri e ad un astensione dall'isterismo, sarebbe valso ogni penny.

Images: main street art (cc) garryknight; royal wedding ring replica and caption (cc) Remko Tanis/ read his blog Life From China; bunting (cc) y DG JonesDavid Jones and on google profiles/ all courtesy of Flickr