"Conversazioni sul Futuro": countdown per la quinta edizione

Articolo pubblicato il 02 ottobre 2017
Articolo pubblicato il 02 ottobre 2017

Attenzione, questo articolo non è stato ancora editato, né pubblicato in alcun gruppo

Formazione, cinema, enogastronomia, lavoro, politica, tecnologia e giornalismo, tra sogni e incertezze di chi ogni giorno compie il proprio dovere.

Chissà quante volte ci siamo posti la domanda: "quale futuro ci attende"?  Sogni nel cassetto, studi, lavoro e vita personale....i millennials che utilizzano lo smartphone come se fossero usciti dal grembo delle loro madri con questo strumento. Poi ci sono quelli che...."quando andrò in pensione"? Impazzano le fake news e la politica non sempre è all'altezza del cambiamento, noi da che parte stiamo?

- Giovedì 26 ottobre la serata d'apertura ospiterà anche l'incontro “Le nuove frontiere del giornalismo” con Hamilton Santià (blogger), Stefano Andreoli(Spinoza), Tiziana Ragni (giornalista e blogger), Marianna Aprile (Oggi) e Wanda Marra (Il Fatto Quotidiano).

 

- Perché le matite gialle vendono di più delle altre?                                                                      Perché Flaubert veste di blu Emma Bovary?                                                                          Perché nei dipinti di Mondrian il verde non c'è mai?                                                                        E perché invece Hitchcock lo usa in abbondanza?

Venerdì 27 ottobre durante Conversazioni sul futuro - Festival V edizioneRiccardo Falcinelli risponderà a queste e altre domande durante la presentazione di "Cromorama. Come il colore ha cambiato il nostro sguardo", appena uscito per Giulio Einaudi Editore.

Dialogherà con l'autore Paolo Mele, fondatore dell'associazione Ramdom

- Domenica 29 ottobre Conversazioni sul futuro - Festival V edizione ospiterà Ilaria Cucchi e l'avvocato Fabio Anselmo. Con loro ci saranno il giornalista Carlo Bonini, autore del libro “Il corpo del reato”, e il regista Alessio Cremonini che dirigerà il film "Sulla mia pelle" con Alessandro Borghi nel ruolo di Stefano e Jasmine Trinca in quello di Ilaria.

Kermesse giornalistica ricca di incontri e workshop che avvalora il concetto di "We are in Puglia" non sono in ambito turistico e commerciale ma soprattutto culturale.

Confrontilezionicinemamusicalibrilaboratori, enogastronomialOfficina dei bambini e delle bambine, le Officine del futuroda giovedì 26 a domenica 29 ottobre torna a Lecce il festival “Conversazioni sul futuro”, diretto da Gabriella Morelli e realizzato in collaborazione con numerose associazioni, la preziosa partecipazione di volontari e volontarie e il sostegno di partner pubblici e privati. Grazie alla preziosa collaborazione con Amnesty International Italia, il festival accoglierà le testimonianze di Paola Deffendi e Claudio Regeni (genitori di Giulio, il ricercatore italiano ucciso a Il Cairo nel gennaio 2016), Ahmed Said (medico e attivista egiziano), Elisa Signori e Rino Rocchelli (genitori del fotografo Andrea morto nel 2014 a Sloviansk in Ucraina).

Giornalisti, imprenditori, attivisti, blogger, ricercatori, musicisti, docenti universitari, scrittori, amministratori pubblici, scienziati, medici, artisti, registi, saranno i protagonisti degli incontri disseminati nel centro storico e in alcune scuole di Lecce su economia e impresa, politiche giovanili e open data, diritti e inclusione sociale, satira, attivismo digitale, comunicazione politica, scienza, arte, design, giornalismo e molto altro. Nelle prime quattro edizioni, Conversazioni sul futuro (sino al 2014 con il nome di Xoff) ha coinvolto oltre 500 relatori e ha ospitato (sino al 2016) anche la conferenza TedxLecce. Il Festival cresce, si amplia e si sviluppa, proponendo sempre più appuntamenti e coinvolgendo sempre più luoghi della città ospitando anche una sezione dedicata al cinema e all’enogastronomia. Il Festival accoglierà inoltre un’anteprima della quinta edizione della Maker Faire, il più importante spettacolo al mondo sull’innovazione che si terrà dal 1 al 3 dicembre alla Fiera di Roma; il Climathon, un hackathon sul cambiamento climatico della durata di 24 ore che si svolgerà contemporaneamente nelle principali città del mondo il 27 ottobre 2017; Omofobi del mio stivale, una riflessione contro le discriminazioni, gemellata con l’analogo appuntamento del 2 settembre a Ricadi, in Calabria.

Tra gli altri ospiti già confermati Marco Bertotto di Medici senza frontiere, Lirio Abbate (L’Espresso), Marta Serafini (Corriere della Sera), Marina Petrillo (Open Migration), Chris Richmond Nzi (Mygrants), Giacomo Zandonini (Giornalista FreeLance), Hamilton Santià (blogger), Stefano Andreoli (Spinoza), Tiziana Ragni (giornalista e blogger), Marianna Aprile (Oggi), Wanda Marra (Il fatto Quotidiano), Giuseppe Giulietti (giornalista, presidente della Federaziona Nazionale della Stampa Italiana), Riccardo Noury (portavoce Amnesty International Italia), Antonio Iovane (Radio Capital),  Silvia Bencivelli (medico, giornalista e saggista), Massimo Arcangeli (linguista), Riccardo Falcinelli (designer), Marco Damilano (vicedirettore de L’Espresso), Piero Pelizzaro (esperto di resilienza e di politiche di adattamento ai cambiamenti climatici), Vera Gheno (linguista e twitter manager dell’Accademia della Crusca), Bruno Mastroianni (giornalista e scrittore), Giovanni Ziccardi (giurista e scrittore), Antonio Sofi (giornalista e autore televisivo), Francesco Franchi(art director Robinson – La Repubblica), Marco Rainò (architetto), l’attivista Ilaria Cucchi che presenterà Sulla mia pelle, film che racconta la storia di suo fratello Stefano, con l’avvocato Fabio Anselmo, il regista Alessio Cremonini e il giornalista Carlo BoniniChristian Raimo(scrittore), Patrizia Spadin (presidente Associazione italiana malattia di Alzheimer), Antonio Perdichizzi (imprenditore), Paolo Venturi (direttore di AICCON, Centro Studi promosso dall’Università di Bologna), Dino Amenduni (consulente di comunicazione politica), Fabio Chiusi (giornalista, blogger e poeta), Enzo Brogi (già consigliere per i Diritti del Presidente della Regione Toscana e presidente del Corecom Toscana), Daniele Gattano (attore e regista), Maria Letizia Gardoni (presidente Coldiretti Giovani), Domenico Laforenza (Direttore IIT – CNR e Registro.it), Claudio Guarnieri (hacker, ricercatore di sicurezza informatica, artista, ed attivista per i diritti digitali.

Inoltre ci aranno, Tina Marinari (Coordinatrice campagne per Amnesty International Italia), Giuliano Foschini (La Repubblica), Stefano Canto (artista), Alessandra Ballerini (avvocato), Tiziana Prezzo (giornalista e inviata SkyTg24), Leo Palmisano(giornalista e scrittore), Enrico Remmert (scrittore), Guido Vitiello (Insegnante, saggista e Bibliopatologo di Internazionale), Giampaolo Colletti (giornalista e storyteller), Daniele “Donpasta” De Michele (dj, economista, appassionato di gastronomia), Nick Difino (food performer), Adelmo Monachese (scrittore e autore di Lercio.it). Non mancherà uno spazio dedicato alla musica con la presentazione del libro “Pino Daniele – Terra Mia” di Claudio Poggi (produttore discografico) e Daniele Sanzone(cantante) e un tributo al cantautore napoletano, in collaborazione con la rassegna Must in Song, un dj set di Max Casacci, musicista e produttore dei Subsonica, che parteciperà anche ad una tavola rotonda sul ruolo dei festival musicali.

Il programma è ancora in via di definizione ma per rimanere aggiornati è possibile andare sul sito e sui canali FacebookInstagram e Twitter.