COMING SOON... IL TRUFFATORE RITORNA!

Articolo pubblicato il 06 settembre 2013
Articolo pubblicato il 06 settembre 2013

Attenzione, questo articolo non è stato ancora editato, né pubblicato in alcun gruppo

Altro che una truffa la chiamerei un modo di vita. Un ''lavoro'' i cui guadagni dipendono da quanto sei bravo a convincere con delle bugie preparate da prima e quanto bene sai usare i gesti delle mani e del corpo.

Siamo abituati a vedere in giro dei truffatori che fingono di essere rappresentanti di ENEL o di altre companie di gas e luce. La differenza tra queste companie sta nel uso delle parole. Testo preparato da dire a chiunque ma attenzione ! Non ogni persona ''merita'' le stesse parole;dipende da quanto sembra addatta quella persona per essere convinta!

Per farti avvicinare a questo ''mondo meraviglioso'' di guadagni veloci, di solito fanno delle selezioni tramite dei curriculum messi online ( che ne sono tanti, ma non per quel lavoro!). Gli annunci promettono un lavoro di hostess-promoter a full time sui 1000 euro al mese da lunedi al venerdi. Dopo il colloquio sei obbligato-perche hai firmato un foglio- a rimanere un giorno insieme a uno dei ''venditori'' e vedere come si fa il lavoro. Chiaramente le cose non saranno dette cosi all'inizio. Nessuno risponderà alla domanda :'' Dove andiamo, e che lavoro e!? ''. Si riceve sempre una risposta :'' Stiamo andando dal cliente. Te non devi parlare ma solo guardare. Qualsiasi domanda me la fai dopo''.

Quello, però che vorrei sottolineare, è la strategia usata e il gioco di parole che si fa davanti alla gente. 

''Buongiorno signora/e. Siamo da GXXXXXXXXE, io sono l'incaricato X. Sono venuto qui apposta perchè non è prevenuta da parte vostra la richiesta per l'agevolazioni alla vostra utenza. Avete letto l'informativa in fondo alle bollette? ( No? ) Eh, appunto mica sono venuto cosi a suonare a caso! Lei - non io ( e qui i gesti delle mani prendono la priorità ) - sta pagando ciò che non dovrebbe pagare! ''

Nella mente del cliente , certamente, scatta la domanda : ' ma quella richiesta dovevo fare e non l'ho fatta? ''

Una volta che il cliente si avvicina a chiarire quelle cose , li hai già perso il gioco. Ti si apre un foglio davanti ai tuoi occhi che è tutt'un altra  cosa. Un contratto per cambiare il distributore del gas e della luce e quindi comprare direttamente dal produttore l'energia. Spaccano dei costi fissi per sempre e una bolletta che ti arriverà quasi dimezzata. E come avete già notato siamo molto lontani dalle prime parole pronunciate dal ''venditore'' e delle sue agevolazioni.

Prima che la firma va messa, però, per fare ancora più confidabile la cosa chiede al cliente delle bollette precedenti. Cosi li fa vedere che spende tantissimo e che bisogna chiamare la QUESTURA ( addirittura!) per controllare se il cliente è in regola e ha pagato fin'adesso tutte le sue bollette precedenti. Badate bene ! Lui non chiama la questura (certamente!) ma una dipendente del suo ufficio che finge di essere della questura e dà sempre la conferma che il cliente è in regola! 

Se, però al contrario, il cliente si allontana e chiude la porta il ''venditore'' - ed è la migliore cosa da fare - dice o meglio urla '' Va bene! allora scrivo il vostro numero civico e comunicherò che il soggetto è consapevole degli aumenti. Arrivederci signora! ''.

Bisogna aggiungere che certamente ogni contratto fatto da lui vale sui 50-70 euro. Fatte i calcoli e capirete perchè loro amano a fare questo lavoro e perchè hanno bisogno di gente nuova, giovane e bella per dare la fiducia davanti al cliente.

I dipendendenti di queste companie di solito sono seri, giovani ( non hanno più di 30 anni ) e sembrano anche abbastanza ufficiali. Purtroppo non capita che siano tutti gentili. Ci sono casi che fingendo di essere da Enel urlano e bestemmiano finchè il cliente non apre la porta.

Invece ai candidati che sono stati con loro tutto il giorno viene fatto una sorta di test scritto in cui vengono chieste delle cose che hai visto - appunto - durante il giorno. La caratteristica del test è l'importanza sulla domanda della struttura del testo che viene ripetuta durante la giornata.L'introduzione, la breve storia, la presentazione, i costi e la chiusura. Abbastanza sufficiente per avere il posto del lavoro.

Forse non è la prima volta che leggete una storia del genere. Ma purtroppo questi anche in questo momento stanno convincendo l'ennesima persona di firmare. E questo bisogna farlo fermare prima possibile. Nessuno lavoro è una vergogna. Basta però che si sia moralmente valido.

Mi sono chiesta : questa gente quando torna la sera a casa, dorme con la coscienza tranquilla? 

Ho paura di si ...