Come le due Germanie

Articolo pubblicato il 06 novembre 2007
Pubblicato dalla community
Articolo pubblicato il 06 novembre 2007
Nuovo proposto di Wolfgang Ischinger, il mediatore europeo della troika, alle delegazioni Albanesi e Serbe per la risoluzione del futuro statuto del Kosovo ispirata dagli accordi delle due Germanie, la Repubblica democratica tedesca (RDT) e la Republicca federale di Germania (RFG) nel 1972, riportano le agenzie.

Photo : Wolfgang Ischinger

Il diplomatico tedesco Wolfgang Ischinger si è ispirato alla storia delle due Germanie prima della loro riunificazione per, dice, muovere dallo stato di inerzia nel quale rimane il processo di negoziato del Kosovo. Perchè considera che "le due parti serbe e albanesi hanno delle posizioni inconciliabili". Vecernje novosti, un quotidiano serbo si interroga: "c'è ancora il dubbio per sapere se  W. Ischinger lascia dei "palloni test" o intende sul serio di dividere la Serbia come l'hanno fatto gli Americani e i Sovieti per la Germania."

Politika, giornale serbo sottolinea che "il proposto del mediatore tedesco apre la porta dello Stato alla provincia serba".  L'idea essendo che la Serbia e il Kosovo congegnino le loro relazioni come due Stati, come fu il caso per le due Germanie. E principalmente perchè Belgrada ha bocciato il proposto e che Pristina non si pronuncia ufficialemente.

Ischinger non si ispira alla caduta del muro di Berlino che ha segnato la riunificazione della Germania, ma venti anni prima – il 21 dicembre 1970 quando è stato firmato a Berlino, dopo un difficile anno di negoziati il "Trattato fondamentale" che normalizza le relazioni tra la RFG e la RDT.

Il "Trattato fondamentale" contrattato dalle due Germanie comprende dieci articoli brevi. Gli elementi della normalizzazione sono : lo sviluppo delle relazioni normali di buono vicinato sulla base dell'uguaglianza dei diritti, ciascuna parte si essendo impegnate a rinunciare a qualche forma di violenza, l'inviolabilità delle frontiere comuni e il rispetto dell' integrità territoriale, la rinuncia reciproca di rappresentare l'altro Stato su un piano internazionale e, alla fine, uno scambio di rappresentazione costante.

Questo ha permesso agli due Stati di essere ammessi congiuntamente all' Organizzazione delle Nazioni Unite (ONU), il 18 settembre 1973. Solo Israele si oppose al riconoscimento internazionale della RDT. Era la prima volta che era evocata la possibilità di una riunificazione delle due Germanie. Il Trattato ha assicurato de facto, ma non de jure, il riconoscimento della RDT. Il riconoscimento de jure o di diritto è definitivo, pieno e intero, cio che significa che produce la totalità degli effetti legali del riconoscimento. A contrario, il riconoscimento de facto è temporaneo e revocabile.

Così Berlino è stato un simbolo maggiore della guerra fredda.  Al momento, mentre possiamo leggere nei giornali che una nuova guerra fredda apparisce tra gli americani e i russi, il proposto di W. Ischinger rivela sopratutto lo stato delle relazioni tra le due grandi potenze. Inoltre, il fatto che non sappiamo chiaramente se la troika si è riunita o no, come era stato annunciato, può lasciarci a credere che un profondo dissidio regna tra i tre mediatori cioè Wolfgang Ischinger, rappresentante dell'Unione europea, Franck Wisner per gli Stati Uniti, e Alexandre Bocan-Hartchenko per la Russia.

Snejana Jovanovic / www.kosovo.over-blog.net

Traduzione : Sophie Janod