Chi scommette sulla corsa al Cremlino?

Articolo pubblicato il 01 febbraio 2012
Articolo pubblicato il 01 febbraio 2012
Le elezioni presidenziali in Russia del 4 marzo sono vicine. Dopo le dimostrazioni di dicembre, seguite ai brogli nelle elezioni parlamentari, il sempiterno Vladimir Putin è ora solo il primo fra i tanti candidati. Chi sarà il prossimo sfidante?

Vladimir Putin per Russia Unita

Chi? Ex-agente del KGB, è al centro dell'attenzione dei media russi quando dichiarò, con un linguaggio da gangster, che le forze di sicurezza avrebbero “fatto fuori i terroristi nel cesso”.

Perché votare per lui? I sondaggi lo mettono in prima posizione, con il 48% dei voti, e probabilmente vincerà le elezioni.

Perché non votare per lui?Vladimir Vladimirovich ha coniato la definizione “democrazia guidata”. Nessuno con una tale capacità orwelliana nel manipolare il linguaggio dovrebbe salire al potere.

Personaggio romanzesco:Raskolnikov, in “Delitto e castigo” di Dostoevskij, il quale illustra il concetto dell’uomo napoleonico convinto di essere autorizzato a commettere crimini perché destinato a grandi imprese.

Mikhail Prokhorov, l’indipendente

Chi? Un magnate russo che ha fatto fortuna negli anni ’90.

Perchè votare per lui? Per la sua reputazione di candidato indipendente, Prokhorov potrebbe portare alla Russia una boccata d’aria fresca.

Perchè non votare per lui? Per tutti quelli che non possono permettersi caviale, Prokhorov rappresenta quella classe che ha “rubato” le materie prime negli anni ’90, contribuendo ad allargare il divario tra ricchi e poveri.

Personaggio romanzesco: Come Tatarsky nella postmoderna epica “Generazione P” di Victor Pelevin , quest’uomo tanto loquace ha fatto fortuna troppo rapidamente negli anni ’90.

Sergey Mironov, per Russia giusta

Chi? L’ex presidente della Camera del Parlamento russo (dal 2001 al 2011) è anche il leader dell’opposizione, essendo il capo del partito di centro-sinistra "Russia giusta".

Perché votare per lui?Mironov è un politico moderato: è contro la pena di morte e pensa che una cooperazione con gli Stati Uniti è inevitabile, nonché auspicabile.

Perché non votare per lui? Comparato con gli altri candidati, è solo un po' noioso.

Personaggio romanzesco: Trofimov nel “Giardino dei ciliegi” di Anton Cechov, è un commentatore appassionato di sinistra che porta con se il desiderio di una riforma politica, sebbene un secolo prima di Mironov.

Gennady Zyuganov, esponente del Partito Comunista della Federazione Russa

Chi? Un comunista di ferro, che negli anni ‘80 è stato il portavoce della critica contro la perestrojka di Gorbatchov e che non è cambiato molto da allora

Perché votare per lui? Questo veterano delle elezioni presidenziali è arrivato secondo alle elezioni del 1996, del 2000 e del 2008. Vincerà questa volta?

Perchè non votare per lui? Zyuganov pensa che la Russia dovrebbe ritornare allo stato in cui si trovava quando lui è diventato membro del partito comunista. Era il 1966.

Personaggio romanzesco: l’amore di Zyuganov verso tutto ciò che è russo ci ricorda Oblonksy, il fratello di AnnaKarenina, nel romanzo di Tolstoj.

Vladimir Zhirinovsky, del partito Liberal-Democratico russo

Chi? Un nazionalista sospettato di essere stato manipolato dal Cremlino per neutralizzare i potenziali votanti della destra.

Perché votare per lui? Negli ultimi 20 anni, Zhirinovsky ha tante volte promesso vodka e biancheria intima gratis per tutti coloro che lo avrebbero eletto presidente.

Perché non votare per lui? Il vecchio amico di Saddam Husseim è stato descritto come un fascista, un neofascista e un buffone.

Personaggio romanzesco: Zhirinovsky è assurdo come tutti i personaggi di Gogol, come per esempio l’assessore Kovalev ne “Il naso”.

Foto di copertina: (cc) Mr Strangestaine/ Flickr; testo: Mironov ©Сергей Миронов (Sergey Mironov)/Facebook; Zhirinovsky © cortesia del gruppo Facebook Vladimir Volfovich Zhirinovsky; video: oneximgroup/youtube