Cafebabel.com vince il premio per “l'innovazione interculturale” al quarto forum dell'Alleanza delle civiltà dell'Onu

Articolo pubblicato il 17 gennaio 2012
Pubblicato dalla community
Articolo pubblicato il 17 gennaio 2012
In occasione del quarto forum dell'Alleanza delle civiltà organizzato dall'Onu a Doha, in Qatar, la rivista europea cafebabel.com ha vinto il terzo il premio per il suo importante contributo al giornalismo interculturale.

Foto: Spazi interni ed esterni al palazzo dei congressi di Doha

La rivista online, legalmente rappresentata in Francia come organizzazione non governativa, ha conquistato una prestigiosa medaglia che ripaga i successi del suo progetto faro, programma di reportage organizzati annualmente in giro per l'Europa: “Europe on the ground”. Il progetto paneuropeo è stato selezionato tra 400 progetti provenienti da 70 paesi diversi. Grazie a “Europe on the ground” (EOTG), ogni anno cafebabel.com manda tra i 50 e gli 80 giovani giornalisti europei (o di diversa nazionalità ma residenti in Europa) per raccontare e descrivere le realtà europee contemporanee.

Foto: Alexandre Heully di cafebabel.com, quarto da destra, con gli altri premiati e Jorge Sampaio

In presenza del Segretario generale dell'Onu Ban Ki-Moon, tre personalità tra cui Alexandre Heully, cofondatore e direttore di cafebabel.com, hanno ricevuto dalle mani dell'ex giornalista e attuale principessa di Giordania Rym Ali, dell'ex presidente del Portogallo e Alto rappresentante per l'Alleanza delle civiltà Jorge Sampaio e dalla direttrice della divisione Responsabilità sociale del gruppo BMW, Konstanze Carreras.

Video: la principessa Rym consegna il premio a cafebabel.com. Per il discorso di Alexandre Heully portare il video al minuto 24 :44)

“Con il suo ruolo di media interculturale, cafebabel.com facilita la comprensione tra le diverse culture”, ha dichiarato la principessa Rym. Per l'anno 2012 sarà la “madrina” di cafebabel.com : “Vorrei intensificare il legame tra i giornalisti europei di cafebabel.com con l'Istituto giordano dei media”. “Dopo dieci anni di attività, questo premio da parte delle Nazioni Unite suona come una ricompensa per il nostro lavoro – ha dichiarato Alexandre Heully durante la cerimonia – e per il nostro ruolo di media partecipativo coordinato ed editato sei giornalisti professionisti a Parigi e alimentato da una rete di volontari sparsi in tutta Europa”. La somma di 5.000 dollari servirà a “estendere il network ad altre città europee e a sviluppare una nuova versione del sito”.

Alexandre Heully è stato inoltre invitato al gruppo di lavoro World Intercultural Facility for Innovation (WIFI). Il WIFI è una piattaforma riservata ai vincitori del premio per metterli in contatto con potenziali donatori e mecenati.

Creato nel 2011 a Strasburgo, cafebabel.com è un web-magazine europeo, giovanile e partecipativo. E' interamente tradotto in 6 lingue - francese, inglese, italiano, polacco, spagnolo e tedesco – e ha un pubblico di riferimento: la generazione Erasmus, la prima generazione di europei senza frontiere, poliglotta, nata con internet. Gli articoli parlano di cultura, e di questioni politiche e sociali secondo una prospettiva paneuropea. Da quando è nato nel 2005, il progetto ‘EOTG’ è cambiato molto, scegliendo ogni anno una nuova linea editoriale. Alcuni esempi:

EU debate (2009), reportage e articoli sulle elezioni europee.

EU Crisis on the ground (2010), serie di reportage sulla crisi economica

Green Europe on the ground (2011), serie di reportage sullo sviluppo sostenibile e la coscienza ecologica.

Multikulti on the ground, che continua per tutto il 2012, sui temi del multiculturalismo e della multietnicità.

Per saperne di più, leggeteci!

Contatti:

Alexandre Heully, direttore e cofondatore

Email : a.heully@cafebabel.com