Biondo, non confondo

Articolo pubblicato il 26 aprile 2008
Pubblicato dalla community
Articolo pubblicato il 26 aprile 2008
C’è un non so che di speciale nell’essere bionda a Parigi. Ho sempre pensato che le persone con i riccioli d’oro godessero di una considerazione speciale in questa città, ma ora sono convinta che l’essere bionda sia considerato non solo come qualcosa di eccentrico ma anche e soprattutto come una specie in via di estinzione. Camminavo un giorno per strada quando un’auto con a bordo dei ragazzotti ha clacsonato e il commento è stato eloquente : “Guarda c’è una bionda che passa !”

Chi puo’ agganciare una bionda?

L’essere bionda ha i suoi pro e contro. Primo, non dimentichi mai di esistere. Qualunque cosa tu indossi, anche se vai in giro coperta da capo a piedi, basta un ciuffetto di capelli che fuoriesce dagli abiti, e diventi spaventosamente consapevole di te stessa. Secondo, le tue facoltà logopediche raggiungono un livello superiore quando impari a decifrare suoni del tipo ‘muuah’, ‘tssss’, ‘hrrrr’ or ‘uuuuph’. Sviluppi anche doti da Matrix nello schivare ogni essere sospettoso che incroci per strada e che vorrebbe accarezzarti la chioma. Suppongo debba esserci qualcosa di magico in essa.

Quando hai vissuto un quarto di secolo con un mocho candeggiato in testa, non lo consideri certo qualcosa di straordinario. Cio’ nondimeno, alcuni uomini pensano sia un complimento l’esaltare il colore dei miei capelli. Una volta in metro un tipo mi si é seduto accanto e ha cominciato a farfugliare qualcosa che somigliava tanto a un discorso da abbordamento e ha aggiunto : « mi piacciono le bionde ». Ha ovviamente pensato che gettata l’esca abboccassi all’amo, stando all’espressione soddisfatta che esprimeva in volto. Comprensibilmente, non mi sono lasciata impressionare.

Magica calamita

A parte qualche reazione testosteronica che a volte turba la mia vita quotidiana, l’essere bionda non mi dispiace. Mi sembra che molte cose mi siano concesse e son certa mi si perdonerebbe anche un misfatto grazie alla chioma dorata che incornicia il mio angelico volto.

Avere i capelli chiari ha anche il suo rovescio della medaglia. Molto di cio’ che ti accade lo devi solo al fatto che sembri diversa. Gli esseri umani sono non solo intriganti ma anche curiosi, e riesco a conoscere tanta gente soltanto perchè  mi si avvicinano e cominciano a parlarmi. Inoltre, ci sono tante altre cose che si possono ottenere come quel fumetto erotico animato giapponese che ho vinto ad una lotteria in un bar.

Dammi un po’ e ti chiedero’ tanto

Invero, cio’ produce un effeto nefasto. Sei  cosi’ abituata  ad essere un’eccezione che ti senti un po’ avvilita quando ti trattano normalmente. Come mai devo pagare lo stesso prezzo degli altri? Niente sconti per le bionde ?

O se per caso incroci un’altra riccioli doro sulla tua strada, senti subito un pizzico di gelosia . Ma chi si crede di essere ? Io sono la bionda di Parigi.

Soili Semkina

Traduzione di Anna Maria Sarcina