Berlin Jukebox: Maurizio Presidente!

Articolo pubblicato il 15 settembre 2014
Articolo pubblicato il 15 settembre 2014

Una storia d’incontri fortuiti, di viaggi, di lingue e storie differenti, d’intrecci e nuovi orizzonti musicali. Che a Berlino trovano un punto d’incontro e di partenza. I sei musicisti di Maurizio Presidente!, provenienti da diversi angoli d’Europa, si raccontano a Cafèbabel.

“Tutto iniziò con l’idea di una tournee di musica di strada…”. Un ukulele, una fisarmonica, una tromba, un cajón, un basso acustico e un saxofono. E poi storie e suggestioni che arrivano dalla Francia, dall’Italia e dalla Grecia. Possiamo descrivere i Maurizio Presidente! come una band in viaggio, che si incontra per la prima volta nel 2012 in una fattoria in Francia. Una settimana insieme per condividere l’istinto creativo e poi la partenza verso la Spagna, con la musica e un pullmino Volkswagen come compagni di viaggio. È durante quest’estate di spettacoli di strada che compare per la prima volta il nome Maurizio Presidente! Poi le loro strade si dividono, ma nel 2013 Berlino permette al progetto di riprendere vita. Cafébabel ha incontrato i sei componenti del gruppo a Neukölln, quartiere a cui il gruppo è molto affezionato, appena prima che partissero per l’ennesimo viaggio, questa volta attraversando da Sud a Nord l’Italia.

CAFÉBABEL: COME DESCRIVERESTE LA VOSTRA MUSICA?

Ci piace vedere la gente ballare con noi. E cerchiamo di farlo spaziando tra swing, afro-beat, ritmi latini, reggae e testi francesi, seguendo la tradizione della “chanson française”. La natura multiculturale del gruppo è fondamentale nella fase creativa, ci ispira nuove sperimentazioni e rende la nostra musica un giocoso incrocio di stili.

CAFÉBABEL: E IL VOSTRO NOME? CHI E’ MAURIZIO?

Maurizio potrebbe essere chiunque di noi. È uno scherzo ironico per tutti quelli che credono di possedere la verità ultima della vita. Maurizio potrebbe essere sia lo “stupido del villaggio”, sia l’illuminato oratore ubriaco che si incontra all’osteria, oppure un politico o un taxista. Non importa, lui è quello che è, ci piace la sua storia drammatica e lo sosteniamo!

CAFÉBABEL: BERLINO E’ UN SEMPLICE PUNTO D’INCONTRO CASUALE O QUALCOSA DI PIU’?

Ci siamo innamorati di Berlino, di questa città così piena di musica e arte. Alla fine è proprio grazie a Berlino che il progetto da semplice street music si è trasformato in un vero gruppo. E’ qui che ci siamo incontrati di nuovo e abbiamo conosciuto nuovi componenti (come ad esempio Davide, incontrato per caso in un bar mentre era a Berlino in visita per pochi giorni). Questa città è il punto focale della nostra creazione, perché è aperta, giocherellona, geniale, tollerante ed il pubblico che si incontra qui è sempre pronto ad accogliere a braccia aperte i nuovi esperimenti e le nuove pulsazioni creative. Questa è la libertà che ci offre: di cercarci e scoprirci, senza fare troppe pressioni e soprattutto lasciandoci divertire.

CAFÉBABEL: COSA AVETE IN MENTE PER IL FUTURO? NUOVI VIAGGI, NUOVE TOURNEE, NUOVI PROGETTI?

Agosto ci vedrà impegnati in una tournee di un mese in varie città italiane. Quando torneremo a Berlino vogliamo proseguire il lavoro di composizione. Dopo la release primaverile del nostro primo cd, "Majella E.P.", siamo ora decisi a continuare la ricerca e a portare a termine alcuni dei brani che abbiamo in cantiere in vista del nostro primo album. E poi i progetti per l'inverno sono tanti: un videoclip in collaborazione con l'associazione "Artistania" (associazione culturale ed artistica che si occupa tra le altre di promuovere la "recycling art"), laboratori per bambini, numerosi concerti, forse una nuova tournee e poi creare, creare tra la gente e per la gente mescolando suoni, lingue, culture.

L’improvvisazione, lo spirito positivo e la propensione allo scherzo e al sapersela cavare con poco sembrano alcuni tra i punti forti del gruppo, che ci invita al loro prossimo concerto in questo modo: “la poesia dei testi, i ritmi caldi e le improvvisazioni acrobatiche rendono ogni concerto un evento singolare, un vero toccasana per la salute che scioglie le articolazioni e libera la creatività”. Provare per credere!

CAFÉBABEL BER­LIN DA' IL VIA AL JUKEBOX

Ne avete ab­ba­stan­za della so­li­ta mi­ne­stra com­mer­cia­le in dieci video? A par­ti­re da apri­le la squa­dra lo­ca­le di Ber­li­no vi pro­po­ne di edu­ca­re i tim­pa­ni con dei gio­va­ni mu­si­ci­sti, dj e ar­ti­sti che vi sor­pren­de­ran­no. Re­sta­te sin­to­niz­za­ti al no­stro Juke­box. Sempre più brani e play­li­st sulla pagina Facebook e su Twitter.