Avere la testa fra le nuvole

Articolo pubblicato il 14 gennaio 2009
Articolo pubblicato il 14 gennaio 2009
Perché quando abbiamo delle aspettative poco realistiche ci viene detto, in qualsiasi parte d’Europa, che abbiamo la testa tra le nuvole o sulla luna?

Aspettative un po’ troppo ambiziose in questo periodo di crisi economica? In tutto il vecchio continente vi sentirete dire che avete la testa tra le nuvole©Aurélien. Come? Essere con la "tête en l'air" in francese, "a fi cu capul in nori" in rumeno o "mieć głowę w chmurach©Marysia" in polacco. Le diagnosi più eccentrica? Quella tedesca, che chiama in causa persino gli uccellini: vivi nella terra del Cucù ("im Wolkenkuckucksheim leben©Monika").

Alcuni modi di dire vanno persino più in alto delle nuvole, fin su sulla luna ("estar en la luna" in spagnolo, "auf dem Mond leben" in tedesco, "être dans la lune©Alex" in francese, "chiedere la luna" in italiano).

Pare che l’essere momentaneamente persi sia sempre in relazione con l’altezza nelle espressioni idiomatiche: Gli spagnoli potrebbero addirittura accusarvi di stare su una vite ("estar en la parra©Fernando").