Al via il Forum Mondiale della Democrazia

Articolo pubblicato il 12 novembre 2014
Articolo pubblicato il 12 novembre 2014

Strasburgo accoglie questa settimana giovani provenienti da tutto il mondo per discutere del futuro della democrazia. Le voci di questi ragazzi giunti da Paesi come Armenia, Cina, Palestina, Nigeria, Brasile, Costa Rica, Argentina, Spagna, Italia e molti altri risuonano da ieri a Strasburgo.

Strasburgo accoglie questa settimana giovani provenienti da tutto il mondo per discutere del futuro della democrazia. Le voci di questi ragazzi giunti da Paesi come Armenia, Cina, Palestina, Nigeria, Brasile, Costa Rica, Argentina, Spagna, Italia e molti altri risuonano da ieri a Strasburgo. Per apportare il loro contributo sono arrivati all'arena del Forum Mondiale della Democrazia pieni di idee e di illusioni.

Alcuni dei presenti giungono da Paesi dilaniati da conflitti, altri sono stufi della corruzione dei loro politici, la maggior parte ha esperienza nell’ambito del Movimento Associativo; ma tutti sono accompagnati dalla voglia di lavorare per costruire quella democrazia ideale di cui sognano.

Ieri sera le prime presentazioni: “Ciao, piacere di conoscerti! Come ti chiami? Da dove vieni?”. E’ stata questa una delle conversazioni più ascoltate nel Centro Europeo della Gioventù, sede dell’incontro.                                                               

Non c’è tempo da perdere, l’agenda è ricca, piena di cose da preparare prima dell’apertura ufficiale del Forum il prossimo 3 Novembre. C’è ancora molto da fare, tanto che alcuni giovani erano già al lavoro non appena arrivati. Il gruppo di volontari incaricato di realizzare un documentario si è riunito per la prima volta ieri sera per decidere in che modo il video deve mostrare al mondo la democrazia da loro desiderata.

Oggi sarà un giorno intenso per tutti loro. Un giorno in cui è possibile sognare e l’unico modo è farlo in grande.