Agence France Presse: Heinz Fischer nuovo presidente dell'Austria-Ungheria

Articolo pubblicato il 29 aprile 2010
Articolo pubblicato il 29 aprile 2010

Attenzione, questo articolo non è stato ancora editato, né pubblicato in alcun gruppo

Heinz Fischer, il nuovo presidente dell’Ungheria? Questa gaffe, firmata AFP (Agence France Presse, l’ANSA francese per capirci meglio) che considerava l’austriaco Fischer come il favorito alle “presidenziali ungheresi” è stata ripresa dalla maggior parte dei giornali on-line francesi.

Il lapsus dell’Agence France Presse ha tutte le caratteristiche di un pesce d’aprile. Lo scorso week end, un buon numero di quotidiani on-line francofoni in Francia, Belgio e Svizzera, tra cui lepoint.fr, France 24, lesechos.fr e lalibre.be, sono cadute nella trappola, riprendendo un lancio della AFP, che dava il candidato Heinz Fischer come «gran favorito alle presidenziali in Ungheria»!

E l’avrete capito … destreggiarsi tra due elezioni in un week end, un sovrappiù nei paesi dell’Unione Europea di cui la stampa transalpina non si occupa poi più di tanto, era davvero troppo per il giornalista di turno dell’AFP. In effetti, è stata l’Austria e non l’Ungheria ad eleggere il suo Presidente il 25 aprile 2010, mentre nel paese magiaro il secondo turno delle elezioni legislative dava al Fidesz (conservatori) di Victor Orban la maggioranza assoluta in Parlamento.

Nel tempo del web, i buoni vecchi refusi giornalistici si propagano a tempo di record. Il dispaccio dell’AFP di sabato 24 aprile, si è diffuso in poche ore senza che nessun redattore si sia accorto dell’errore incriminato «il favorito ungherese Heinz Fischer». Le attuali condizioni di lavoro su internet e la mania del clic fanno sì che i giornalisti web non siano più così diversi dai robot alla Stats Monkey. Ma rassicuratevi – o insorgete cari babeliani – internet non è solamente un contenitore di rumori e informazioni non verificate, ma è anche un meraviglioso strumento di controllo. È la rete televisiva francese TF1 che, durante il telegiornale delle 20, ha diffuso una magnifica cartina del Belgio … invertita! La Vallonia al posto delle Fiandre. Ed è stato il giornalista di LibérationJean Quatremer, dalle pagine del suo blog, a permettersi di rilevare ironicamente il misfatto.

Foto: alles-schlumpf/flickr