2016: il sorriso, l'elettricità e la luce

Articolo pubblicato il 22 dicembre 2016
Articolo pubblicato il 22 dicembre 2016

Il 2016 è stato l'anno degli sconvolgimenti. Più di una volta ci siamo svegliati con il cuore pesante, senza sapere bene cosa dire, cosa pensare o cosa fare. A volte le risposte convenzionali non bastano, perché allora non andare alla ricerca di alternative che illuminino il presente?

L’attivista americano Howard Zinn diceva che avere speranza nel futuro, quando siamo schiacciati dal presente, non è un idea stupida, né tantomeno romantica. È un meccanismo di autodifesa che ci permette di agire sulla base del fatto che la storia non è fatta di sola crudeltà, ma anche di compassione, sacrificio, coraggio e gentilezza. Mantenere l’ottimismo, dopo questo 2016, è tanto difficile quanto indispensabile. La Brexit, la crisi dei rifugiati, l’ascesa dell'estrema destra, la guerra in Siria, gli attentati terroristici e innumerevoli altri eventi senza senso ci hanno fatto sentire protagonisti di uno spettacolo teatrale assurdo, irresponsabile e di cattivo gusto. Ma non spegniamo le luci. Perché facendolo poi non saremo in grado di reagire. 

A pochi giorni dall’inizio del 2017 diamo un'occhiata all'anno che sta per finire, e pensiamo a quello che è successo. Prima che un inarrestabile "che anno di merda" ci sfugga dalle labbra, facciamo nostre queste dieci citazioni che non vogliono minimizzare e negare ciò che è accaduto, ma possono aggiungere un pizzico di poesia alla realtà. Forse così ricorderemo che «Se noi agiamo, per quanto nel nostro piccolo, non dovremo restare ad aspettare un meraviglioso futuro utopico. Il futuro è un’infinita successione di presenti, e vivere ora come pensiamo che gli esseri umani dovrebbero vivere, sfidando tutto ciò che c’è di male intorno a noi, è già in sé una meravigliosa vittoria».

O almeno così disse Zinn. 

Ecco alcune idee luminose:

"Prima danza. Dopo pensa. È l'ordine naturale delle cose." (Samuel Beckett)

Liberarci dei fantasmi del passato, del presente e del futuro è semplice: basta ballare. Si dice che se due persone possono ballare insieme, possono anche vivere insieme. Che ne pensate di una pista da ballo che includa i britannici che hanno votato a favore della Brexit e quelli che hanno votato per rimanere nell'UE?

                                                                        ...

"Tu non odi il lunedì. Tu odi il capitalismo." (Anonimo)

Tutti abbiamo problemi. Alcuni importanti e altri ridicoli. Alcuni emergono dal nulla, altri li creiamo noi stessi e altri ancora ce li riversano addosso. Prima di prendersela con gli altri, è saggio pensare che spesso i conflitti partono da noi.

No Europa, i rifugiati non sono la causa di tutti i tuoi mali.

                                                                       ...

"Al giorno d'oggi la gente conosce il prezzo di tutto e non sa il valore di niente." (Oscar Wilde)

Le banche conoscono il valore di una casa i cui inquilini stanno per essere sfrattati? E un governo sa quanto è importante che tutti possano accedere agli studi universitari?

                                                                       ...

"Il problema è che le persone intelligenti sono piene di dubbi, mentre le persone stupide sono piene di sicurezza." (Charles Bukowski)

No, non abbiamo niente altro da aggiungere.

                                                                       ...

"A volte provo pietà per me stesso e all'improvviso un grande vento mi porta attraverso il cielo." (Proverbio Ojibwa)

In una società che rivendica lo slow food, lo slow journalism e la slow life in genere, dobbiamo ricordare che di fronte all’incertezza, la cosa migliore da fare è andare avanti. Continuare per la nostra strada e vedere cosa succede dopo. Slow and easy.

                                                                        ...

"Bisogna avere ancora un caos dentro di sé per partorire una stella danzante." (Nietzsche)

L'Unione europea non vive il suo miglior momento. Il caos interno è tale che molti si aspettano il peggio. E se dietro a tutto questo smarrimento ci fosse un progetto brillante?

                                                                         ...

"Lasciateci leggere e lasciateci ballare: questi due divertimenti non faranno mai del male al mondo." (Voltaire)

Niente e nessuno dovrebbe portarci via il tempo per le cose importanti. Tra queste leggere, ballare, ascoltare qualcuno quando ti parla, mangiare bene, far sapere agli altri quanto li ami, ma anche protestare contro le ingiustizie, fermarsi quando qualcuno ha bisogno del tuo aiuto, dire no al lavoro non retribuito e votare alle elezioni.

                                                                         ...

"Un sorriso costa meno dell'elettricità, ma dona molta più luce." (Proverbio scozzese)

Inoltre ci aiuterebbe a ridurre i cambiamenti climatici, a evitare i conflitti legati all'acqua, alla terra e alle migrazioni. E perché no, anche a essere più felici e a sdrammatizzare. 

                                                                        ...

"Nessuno è così povero da non avere niente da dare e nessuno è così ricco da non avere niente da ricevere." (Anonimo)

Piccolo promemoria per questo Natale.

Per il 2017.

Per tutti i giorni della nostra vita. 

                                                                         ...

"Se dai per scontato che non esista alcuna speranza, farai in modo che non ci sia speranza." (Noam Chomsky)

_

Pensate anche voi che il 2016 abbia fatto... Come dire, un po' schifo? Anche noi, però questa non è una buona ragione per non fare nulla. Per questo qui in redazione abbiamo deciso di dare uno sguardo agli ultimi 12 mesi di follia, con una sola, unica regola: VALE TUTTO.

Racconti, storie divertenti, analisi, tutto nella nostra nuova serie intitolata 2016: Best.Year.Ever.