15-M : dalla #spanishrevolution alla #europeanrevolution

Articolo pubblicato il 23 maggio 2011
Articolo pubblicato il 23 maggio 2011
Il 15-M spagnolo si è trasformato in 22-M, e non finirà con il voto di domenica, che ha visto il successo della destra spagnola. Ed è evidente, osservando le ramificazioni che crescono in tutta Europa, che la #spanishrevolution  è destinata a diventare, in poco tempo, un'#europeanrevolution. Viaggio tra le piazze e gli accampamenti della rivolta.

Madrid, cuori in rivolta nel cuore della rivolta:

Nell'ultimo fine settimana, gli spagnoli hanno vinto un'altra sfida. Le autorità li minacciavano di sfratto, perché non condizionassero il voto nelle elezioni amministrative, invece hanno continuato a manifestare pacificamente, e le forze dell'ordine li hanno lasciati fare. Un vero successo per un movimento che riunisce diverse classi sociali e tutte le generazioni, capace di coinvolgere migliaia di persone senza alcuna deriva e in un'atmosfera costruttiva. La mobilitazione non ha avuto un impatto sul voto, dove il Partito Socialista è stato nettamente sconfitto dai Popolari. Non di certo un risultato gradito al movimento, che rivendica un altro modo di fare politica, che vada oltre il rituale del voto. Una piattaforma virtuale permette ormai a tutti gli utenti di Facebook di seguire le manifestazioni IRL(In Real Life, in linguaggio geek).

Leggi su cafebabel.com il reportage Madrid, l’urlo dei 60.000: “Svegliati Europa, è primavera!”

Bruxelles, la speranza 15-M :

Tutto è partito dal movimento Democracia Real Ya ("democrazia reale ora"). La nascita di un'antenna a Bruxelles è il segno che il collettivo del 15 maggio cerca un'eco anche negli arcani della politica europea. Il movimento Democracia Real Ya – Bruxelles si dice forte del sostegno di numerose personalità e pensa a redigere una petizione europea.  

Roma manifesta in Piazza...di Spagna

Gli italiani sono già scesi in piazza. "L'Italia del nostro scontento" è il bersaglio del movimento Democrazia Reale Ora, che ha manifestato sabato sera in Piazza di Spagna a Roma. Contro il nepotismo, il clientelismo, ma anche per l'applicazione della Tobin Tax e per la gratuità dei trasporti pubblici. Il manifesto, distribuito dai giovani del movimento, intreccia le rivendicazioni di politica interna con la moralizzazione della politica internazionale. Il messaggio spagnolo comincia a diffondersi a macchia d'olio.

Le soutien italien est encore plus pressant que les slogans espagnols font écho à l'état dégradé de la politique italienne

Francia: la "nuova" presa della Bastiglia

I giovani francesi hanno fatto una prima uscita pubblica venerdì 20 maggio, sulla piazza della Bastiglia a Parigi, per solidarizzare con i coetanei spagnoli e cercare di fare politica dal basso, senza menzionare lo scandalo Strauss-Kahn o le sparate filo-naziste di Lars Von Trier a Cannes. Da allora si riuniscono in cerca 300 ogni giorno, ed è nato un #acampadaparis, un mini campeggio che cercherà di resistere fino a domenica alle 14, giorno della "nuova" presa della Bastiglia.

Anche in Germania è primavera

La loro Cancelliera penserà pure che gli spagnoli prendono troppe vacanze, ma i tedeschi non sono insensibili all'indignazione degli iberici, vittime di una disoccupazione di massa e decisi a prendere il toro per le corna. Il blog politico Spreeblickha tradotto il manifesto del 15-M e la pagina facebook "Echte Demokratie jetzt!"conta già 6.000 aderenti. Una prima manifestazione si è svolta mercoledì scorso a Berlino, poi questo weekend ad Amburgo, Dusseldorf e Berlino.

La mappa del movimento europeo

#acampadelsol: giovani madrileni cantano, dibattono e si coricano sull'asfalto della piazza della Puerta del Sol. #acampadabarcelona: atelier d'arte, dibattiti, una biblioteca e perfino un asilo nido animano la Plaza Catalunya a Barcellona. Ovunque in Europa, gli "acampada" (campeggi) cittadini sorgono nelle principali piazze cittadine, seguendo il modello spagnolo a sua volta ispirato dalle rivoluzioni tunisine e egiziane. Una mappa è disponibile online per seguire tutti i bivacchi, da Varsavia a Londra passando per Lubiana. Tra emigrati spagnoli e cittadini solidari alla causa, le manifestazioni spontanee hanno aperto le porte a una vera riflessione paneuropea sulla cittadinanza. Allora, cittadini d'Europa, dopo una capatina in un negozio di sport per acquistare una tenda a buon prezzo, appuntamento al tramonto in piazza!

Foto: home-page (cc) mappa degli acampada; Madrid Une (cc) sinsistema/flickr;  Roma : ©Valerio Damiano, concessione di MP News